Tag Archives: Guri Schwarz

Gli ebrei nella Resistenza alla Festa del Libro Ebraico

29 Apr

FLE

Ieri nel Cortile d’Onore del Castello Estense si e’ svolto l’incontro sul tema “La partecipazione degli ebrei alla Resistenza”, all’interno della Festa del Libro Ebraico. Moderatore dell’incontro la giornalista Carmen Lasorella, la quale ha spiegato come questo sia un tema finora poco affrontato dalla storiografia e come la partecipazione degli ebrei alla Resistenza (una presenza di circa un migliaio) non sia stata una scelta collettiva, ma individuale. Antonella Guarnieri, ricercatrice ISCO, ha invece preso ad esempio la presenza a Ferrara di un importante movimento antifascista, interclassista e interpartitico, del quale facevan parte anche Giorgio Bassani e l’amica Matilde Bassani Finzi. La riflessione sul tema della violenza, anche partigiana, e’ stato poi introdotto da Alberto Cavaglion, dell’Universita’ di Firenze, e poi ripreso dagli altri interlocutori.

Lidia Maggioli e Antonio Mazzoni, dell’Istituto per la storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea di Rimini, han presentato la figura del partigiano ebreo Pino Levi Cavaglione ed in particolare il ricordo nei suoi diari della prima volta che uccise un uomo, un fascista. Dopo l’intervento di Anna Quarzi, Presidente dell’ISCO di Ferrara, Guri Schwarz, dell’Università di Pisa, ha ricordato invece le riflessioni del partigiano ebreo Emanuele Artom sulla violenza partigiana, riflessioni anche autocritiche che invece, ha aggiunto, “erano completamente assenti tra i fascisti”. Tutto cio’ rende necessario, han concluso Cavaglion e Guarnieri, una contestualizzazione da parte degli storici per evitare di assecondare il luogo comune che pone sullo stesso piano fascisti e partigiani.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 29 aprile 2013