Tag Archives: Sergio Curtacci

Mostra “Aliens”, la seconda tappa a Casa Ariosto

30 Lug

10406538_909976789019596_4339138606746373432_nVentuno artisti, altrettante prospettive sulle diverse espressioni dell’alienazione nella società contemporanea. “Aliens – le forme alienanti del contemporaneo”, il progetto artistico itinerante della rivista Frattura Scomposta, è giunto alla seconda tappa nella nostra città, all’interno della Casa di Ludovico Ariosto, nell’omonima via al civico 67. Si passa dalle opere di stampo surrealista e simbolista come “The unknown lover” di Loredana Catania e “L’armadio normanno” di Ilaria Del Monte ad altre assurde, ironiche e grottesche quali ad esempio “Verminaio” di Fulvio Martini, “Povero Cristo” di Giacomo Rossi e “Gnu” di Alice Olimpia Attanasio. Questi i nomi degli artisti in parete fino al 23 agosto: Sam Punzina, Fulvio Martini, Alberto Gallingani, Loredana Catania, Mauro Molle, Alice Olimpia Attanasio, El Gato Chimney, Milena Sgambato, Sonia Ceccotti, Max Gasparini, Giacomo Rossi, Cinzia Pellin, Gabriele Talarico, Ilaria Del Monte, Denis Riva, Valerio Spisani, Jessica Rimondi, Luca Valotta, Stefano Perrone, Barbara Bonfilio e Dorian Rex. Una babele di stili e di linguaggi, accomunati da un’impronta straniante, sempre al limite dell’irrealtà.

La tappa ferrarese è patrocinata dalla Regione Emilia Romagna, dal Comune di Ferrara e dai Musei Civici Arte Antica Ferrara e sostenuta dal Gruppo FINMATICA. Questi gli orari di visita, ad ingresso gratuito: feriali dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 18, chiuso il lunedì.

Andrea Musacci

(Nella foto, da sx: “L’armadio Normanno”, Ilaria Del Monte; “The unknown lover”, Loredana Catania)

Inaugura la seconda tappa di “Aliens”, le forme del contemporaneo

19 Lug

unnamed“Aliens – le forme alienanti del contemporaneo” è il progetto artistico itinerante che vede oggi l’inaugurazione della sua seconda tappa ferrarese. Alle 18.30 nella Casa di Ludovico Ariosto, in via Ludovico Ariosto, 67 a Ferrara, verrà presentata la seconda mostra collettiva, visitabile fino al 23 agosto prossimo.

Ventuno sono gli artisti che espongono le loro opere: Sam Punzina, Fulvio Martini, Alberto Gallingani, Loredana Catania, Mauro Molle, Alice Olimpia Attanasio, El Gato Chimney, Milena Sgambato, Sonia Ceccotti, Max Gasparini, Giacomo Rossi, Cinzia Pellin, Gabriele Talarico, Ilaria Del Monte, Denis Riva, Valerio Spisani, Jessica Rimondi, Luca Valotta, Stefano Perrone, Barbara Bonfilio, Dorian Rex. La serata vedrà inoltre la partecipazione di Massimiliano Manieri, con la live performance e installazione “The Keyboard” di Alberto Gallingani, la live performance “Histoire d’A”, di Francesca Fini, con la videoproiezione “Mother Rythm”, e di Salvatore Insana con i video “Dove era che non ero”, “À propos de l’été de l’âme” e “Nero Enigma”. La tappa ferrarese è patrocinata dalla Regione Emilia Romagna, dal Comune di Ferrara e dai Musei Civici Arte Antica Ferrara e sostenuta dal Gruppo FINMATICA.

Questi gli orari di visita, ad ingresso gratuito: feriali dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 18, chiuso il lunedì.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 19 luglio 2014

(Immagine: Dorian Rex, “La sognatrice”, 2013)

In “Aliens” le diverse forme dell’alienazione

9 Giu

AliensPiù di settanta artisti da tutta Italia si incontrano a Ferrara per “ragionare” sul rapporto tra arte e alienazione nella società contemporanea. “Aliens – le forme alienanti del contemporaneo” è il nome del progetto, ideato da Sergio Curtacci della rivista “Frattura scomposta”, che ha inaugurato ieri nella “Casa Ludovico Ariosto” in via Ludovico Ariosto, 67. Una mostra collettiva, visitabile fino al 15 luglio, con opere di ventidue artisti ha aperto la rassegna insieme alla performance “EDGE | Ultimo Ritr-Atto”, con Gio Lacedra, ispirato a “Edge”, l’ultima poesia scritta da Sylvia Plath prima del suicidio avvenuto l’11 febbraio 1963. La stessa Lacedra, inoltre, è autrice di un quartetto di acquarelli sempre dedicati a “Edge” e a Sylvia Plath. Diverse sono le forme di rappresentazione del tema dell’alienazione scelte dagli artisti. L’estraniamento, il distacco da una realtà e da un presente inautentici hanno le sembianze della sconfortata nostalgia di “Still life composizione n.1” di Ketty Tagliatti o dell’evasione nel misticismo naturale di “Mystic land” di Antonio De Luca. Anche il mondo dell’infanzia, gaio e terrificante al tempo stesso, è pur sempre simbolo di una purezza – seppur orrorifica – avulsa dalla sterile contemporaneità. Infine, lo stesso mostrare la vacuità e la vanità – temi essenziali alla condizione umana – sono una boccata d’ossigeno, un urlo sincero in un mondo che non sa dire più la verità sull’uomo.

L’evento è curato da Alessio Bolognesi, Giovanna Lacedra, Vania Elettra Tam e Sergio Curtacci,  promosso dalla Regione Emilia-Romagna, dal Comune di Ferrara e dal magazine “Frattura Scomposta”, e sostenuta dal Gruppo FINMATICA.

Andrea Musacci

Ecco “Aliens”, un’estate all’insegna dell’arte

7 Giu

serenariDa oggi farà tappa a Ferrara un interessante progetto artistico itinerante. Si intitola “Aliens– le forme alienanti del contemporaneo”, in programma fino al prossimo 27 Settembre nella “Casa Ludovico Ariosto” in via Ludovico Ariosto, 67. Oggi alle 18 vi sarà l’inaugurazione della mostra collettiva che aprirà la serie di eventi, con l’obiettivo di incoraggiare “traffici d’interazione umana diversi da quelli imposti nella vita quotidiana” e puntare i riflettori sulla proposta socializzante di cui l’arte è portatrice. La mostra, visitabile fino al 15 luglio, ospita le opere di: Vittorio Comi, Marianna Gasperini, Anna Turina, Tina Sgrò, Florencia Martinez – Angela Trapani, Anna Muzi, Antonio De Luca, Annalu’, Silvio Porzionato, Roberta Serenari, Vanni Cuoghi, Anna Madia, Marcella Bonfanti, Ketty Tagliatti, Cristina Iotti, Marica Fasoli, Elisa Anfuso, Francesca Marzorati, Marina Mancuso, Silvano Santi, Luca Zarattini. Inoltre, oggi avrà luogo la performance “EDGE | Ultimo Ritr-Atto”, con Gio Lacedra, ispirato a “Edge”, l’ultima poesia scritta da Sylvia Plath prima del suicidio avvenuto l’11 febbraio 1963.

L’evento è curato da Alessio Bolognesi, Giovanna Lacedra, Vania Elettra Tam e Sergio Curtacci,  promosso dalla Regione Emilia-Romagna, dal Comune di Ferrara e dal magazine d’arte contemporanea “Frattura Scomposta”, e sostenuta dal Gruppo FINMATICA. “Aliens” è iniziato con la sua prima mostra collettiva allo Spazio Vega di Marghera (VE) nel 2007, in concomitanza con la 52a Biennale di Venezia, per poi raggiungere, nel 2013, Como, Bologna, Milano e Lecce. A Ferrara proporrà per tutta l’estate quindici eventi con più di settanta artisti italiani di vari ambiti.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 07 giugno 2014

(Immagine: Roberta Serenari, “NEW ANGEL – gold”, 2013)