Tag Archives: Blues

Al blues del sottomura non si resiste

15 Ago

Uncle-paul-blues-bandLa “Uncle Paul Blues Band” stasera delizierà con le sue note il pubblico del Ferrara Music Park, nel sottomura di via Bologna. Il gruppo – formato da Paolo Bertelli (voce e armonica), Eleonora Poltronieri (voce), Silvia Zaniboni (chitarra), Enrico Trevisani (basso) e Ferdinando Tampieri (batteria) – nasce per volontà di Bertelli, per valorizzare, attraverso il blues, i giovani talenti ferraresi. Il repertorio dei brani spazia attraverso gli evergreen del blues e del rock’n’roll.

Paolo Bertelli inizia a esibirsi nella metà degli anni, e fino alla seconda metà degli anni ‘70 fa parte di numerosi gruppi ferraresi fra i quali gli “Ever Beat”, “I Bardi”, “Le Stagioni”, “Capitolo Sesto” e “Circuito Stampato”. Attraverso queste esperienze, sperimenta diversi generi, il beat, rhythm&blues, funky, fusion e rock progressivo. Nell’ ’80 riprende a suonare, entrando nel progetto “Misure anticrisi” di Roberto Vecchi. Da qui arriverà alla formazione della band “Bistrò and Friends” e successivamente dell’etichetta indipendente “Musicando”. Nel 1990 esce “Doppia Faccia”, prodotto insieme a “la Nuova Ferrara” e successivamente “Una Storia Del Prometeo”, collage sonoro per mimo. Nel 2001 chiude “Musicando”, e successivamente diventa anche consigliere circoscrizionale del Comune di Ferrara, grazie a cui inventa e cura diverse manifestazioni musicali, ad esempio nel Cortile della Casa di Ludovico Ariosto e nel Chiostro di S. Maria della Consolazione.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 15 agosto 2014

“Fabrizio Sauro Blues Trio” protagonista al Parco Urbano

13 Ago

P1000166“DegustiBlues & Jazz” propone stasera il secondo dei quattro appuntamenti in programma ad agosto. Quattro mercoledì sera all’insegna del connubio tra musica blues/jazz e una proposta enogastronomica originale e di qualità. Il tutto nella suggestiva atmosfera del Camelot Cafè, situato al Parco Urbano G. Bassani in via Bacchelli.

Per quanto riguarda il live, stasera è il turno del “Fabrizio Sauro Blues Trio” che,  oltre a Federico Pellegrini, cantante, armonicista e titolare dell’enoteca “Al brindisi” di Ferrara, comprende Fabrizio Sauro (chitarra) e Franz Boni (basso). Fabrizio Sauro, classe ‘69, inizia a studiare sui dischi di Robert Johnson, Muddy Waters, Albert Collins, Jonny Winter e Roy Buchanan. Nel’94 si trasferisce a Chicago dove ha l’occasione di accompagnare in due serate la grande Koko Taylor. Quattro anni dopo, nel ’98,  suona a Cairns, in Australia insieme a Mick Taylor, storico chitarrista storico dei Rolling Stones, e tornato in Italia fonda la Rollin’and Thumblin’ Blues Ban. Registra poi un CD, molto apprezzato dalla critica, dal titolo “Railway to hell”.

Francesco “Franz” Boni dal 2002 insegna presso la Scuola di musica “Fra le quinte” di Cento (FE), dal 2010 organizza la rassegna musicale “Jazz in Baia” e dal 2013 insegna anche alla scuola di musica “Andreoli” di Finale Emilia. La cena/degustazione con abbinamento vini locali è a 30€ a testa, su prenotazione al 335-7197188.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 13 agosto 2014

I Cisalpipers chiudono il 12° “Night&Blues” nel migliore dei modi

9 Ago

Cisalpipers2La dodicesima edizione del Night&Blues si è conclusa domenica sera con le cornamuse e le danze dei Cisalpipers. Più di duecento persone si sono ritrovate dalle 21.30 nel Chiostro di S. Maria della Consolazione in via Mortara, 94 a Ferrara per assistere allo spettacolo di questo gruppo metà emiliano metà romagnolo, che ha divertito ed appassionato il pubblico presente. Questi i componenti della band: Chiara Temporin (piva emiliana, cornamusa scozzese, tin whistle), Fabio Vetro (piva emiliana, tin whistle), Marco Vinicio Ferrazzi (voce, marching bass drum), Davide Candini (digital piano, tastiere, percussioni, voce) e Mauro Pambianchi (batteria, tamburo rinascimentale, marching snare drum). Un crescendo di suggestioni, di leggende ha invaso il Chiostro, allestito per l’occasione, oltre alle numerose sedie, anche con “divanetti” improvvisati, tavolini, alcune finte colonne greche e diverse candele poste sul prato. Tra gli ospiti del concerto, i giovani musicisti (tredici tra trombettisti e tamburi) del Rione Santo Spirito e l’arpista Speranza Cataldo. Un forte applauso ha salutato questo gruppo originale e passionale, che ha concluso la propria esibizione suonando in mezzo al pubblico, spostandosi in tutta l’area del chiostro. Tra il mostro di Loch ness e la birra, i celti e le ragazze dai capelli corvini, la magia dei Cisalpipers ha mantenuto le attese per il finale di questa rassegna che riesce ogni anno a richiamare migliaia di persone e decine di gruppi di qualità.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 09 agosto 2014

Musica con cena al Camelot Cafè

6 Ago

download“DegustiBlues & Jazz” è il nome della rassegna che al Parco Urbano in via Bacchelli intende unire l’ambito enogastronomico con quello musicale. Quattro mercoledì sera d’agosto nel quale chi vuole può abbinare le note blues&jazz ai prodotti locali. Al Camelot Cafè si inizia stasera, e si proseguirà il 13, 20 e 27 agosto, ogni serata con cena e degustazione con abbinamento vini. Chiara la filosofia del “km zero”, scelta dagli organizzatori per quanto riguarda alcuni prodotti alimentari, soprattutto verdure, e i vini, provenienti dalla storica Azienda Vinicola Mattarelli di Vigarano Pieve. Mentre l’entrata ai concerti è gratuita, per la cena/degustazione la quota a persona è di 30 €. Al contrario, per chi desidera gustarsi il concerto senza la cena/degustazione, il bar e la cucina del Camelot saranno aperti normalmente.

Questo il programma musicale delle quattro serate: stasera, Riccardo “Stuly” Manzoli (chitarra) e Daniella Firpo (voce); mercoledì 13 Agosto, *Fabrizio Sauro Blues Trio*, ovvero Federico Pellegrini (voce & armonica), Fabrizio Sauro (chitarra) e Franz Boni (basso); mercoledì 20 Agosto, il *Roberto Formignani Duo*con Roberto Formignani (chitarra) e Lorenzo Pieragnoli (chitarra); infine, mercoledì 27 Agosto, *Jazz Standars Trio*, ovvero Antonio Cavicchi (chitarra), Marco Marzola (basso) e Lele Barbieri (batteria). Riccardo “Stuly” Manzoli, ferrarese classe ’55, vanta numerose collaborazioni, tra le quali quelle con Stefano Fariselli, Giulio Capiozzo, tra i fondatori degli AREA e Ares Tavolazzi. Quest’ultimo recentemente ha avviato un progetto musicale, “Novo Som”, proprio con Daniella Firpo, cantante e compositrice brasiliana, ma ferrarese d’adozione. La Firpo vanta dal 2006, anno di partecipazione al Ferrara Buskers Festival, una proficua attività artistica in Italia, partecipando a numerose manifestazioni musicali in tutto il territorio, tra le quali “Umbria Jazz”.

Per prenotazioni e informazioni contattare il numero 335-7197188.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 06 agosto 2014