Archivio | 09:17

Al blues del sottomura non si resiste

15 Ago

Uncle-paul-blues-bandLa “Uncle Paul Blues Band” stasera delizierà con le sue note il pubblico del Ferrara Music Park, nel sottomura di via Bologna. Il gruppo – formato da Paolo Bertelli (voce e armonica), Eleonora Poltronieri (voce), Silvia Zaniboni (chitarra), Enrico Trevisani (basso) e Ferdinando Tampieri (batteria) – nasce per volontà di Bertelli, per valorizzare, attraverso il blues, i giovani talenti ferraresi. Il repertorio dei brani spazia attraverso gli evergreen del blues e del rock’n’roll.

Paolo Bertelli inizia a esibirsi nella metà degli anni, e fino alla seconda metà degli anni ‘70 fa parte di numerosi gruppi ferraresi fra i quali gli “Ever Beat”, “I Bardi”, “Le Stagioni”, “Capitolo Sesto” e “Circuito Stampato”. Attraverso queste esperienze, sperimenta diversi generi, il beat, rhythm&blues, funky, fusion e rock progressivo. Nell’ ’80 riprende a suonare, entrando nel progetto “Misure anticrisi” di Roberto Vecchi. Da qui arriverà alla formazione della band “Bistrò and Friends” e successivamente dell’etichetta indipendente “Musicando”. Nel 1990 esce “Doppia Faccia”, prodotto insieme a “la Nuova Ferrara” e successivamente “Una Storia Del Prometeo”, collage sonoro per mimo. Nel 2001 chiude “Musicando”, e successivamente diventa anche consigliere circoscrizionale del Comune di Ferrara, grazie a cui inventa e cura diverse manifestazioni musicali, ad esempio nel Cortile della Casa di Ludovico Ariosto e nel Chiostro di S. Maria della Consolazione.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 15 agosto 2014

Golinelli e Venturini per l’omaggio a Puccini

15 Ago

download“Omaggio a Giacomo Puccini e ai Compositori del suo tempo” è il titolo del concerto di Ferragosto in programma nella loggia del giardino di Palazzina Marfisa d’Este in c.so Giovecca, 170. All’interno della rassegna “Musica a Marfisa d’Este” si esibirà il duo collaudato formato dalla soprano Mirella Golinelli e dalla pianista Letizia Venturini.

Giacomo Puccini, nato a Lucca il 22 dicembre 1858 e morto a Bruxelles il 29 novembre 1924, è stato un compositore italiano e uno dei più importanti operisti della storia della musica. Tra le sue opere, “Edgar”, “La fanciulla del West”, “Gianni Schicchi”, “La bohème”, “Madama Butterfly”, “Manon Lescaut”, “La rondine”, “Suor Angelica”, “Il tabarro”, “Tosca”, “Turandot” e “Le Villi”.

Mirella Golinelli si è diplomata al Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara e ha vinto il Concorso Internazionale di Osimo. Dopo aver seguito i corsi di perfezionamento tenuti dai Maestri della Scala, diretta da Ottavio Ziino, ha studiato con Antonio Tonini, Ettore Campogalliani e Lylian Zafred dell’Opera di Roma, e con Giorgio Favaretto, il repertorio cameristico. Letizia Venturini, invece, nel 1990 si è diplomata in pianoforte al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna, studiando clavicembalo e la prassi del basso continuo con Miranda Aureli. Ha partecipato ai master di Bruno Mezzena e svolge intensa attività didattica e concertistica in Italia e all’estero anche con diverse formazioni cameristiche.

I concerti estivi nella loggia del giardino di Palazzina Marfisa si svolgeranno fino al 17 Agosto. L’organizzazione è a cura del Circolo Culturale “Amici della Musica G. Frescobaldi” in convenzione con la Fondazione Teatro Comunale Ferrara – Città Teatro e gli incassi verranno devoluti all’AMA Associazione Malattie Alzheimer.

Andrea Musacci

Al Cinema nel Parco in programma “Two mothers”

15 Ago

two-mothers-la-locandina-italiana-287135Il film protagonista di stasera alla rassegna “Cinema nel Parco” presso il parco di Palazzo Diamanti (ingresso da via Dosso Dossi, 8) è “Two mothers”, diretto da Anne Fontaine. La pellicola, del 2013 e con protagoniste Robin Wright e Naomi Watts, è basata sul romanzo “Le nonne” di Doris Lessing, premio Nobel per la letteratura scomparsa lo scorso 17 novembre. Inizialmente il nome del progetto era proprio “Two Mothers” (utilizzato per il mercato italiano), ma dopo il titolo venne cambiato in “Adore”.

L’iniziativa “Cinema nel Parco” è realizzata da Ferrara sotto le Stelle e Arci Ferrara con la Provincia e il Comune di Ferrara. Costo del biglietto intero 6 €, ridotto 4 €. La riduzione è valida per i soci Arci e gli studenti dell’Università di Ferrara. In caso di maltempo la proiezione si terrà presso la Sala Boldini in via Previati, 18.

Andrea Musacci