Archivio | 13:18

Porta degli Angeli, ultima esposizione con le sculture di Milani

9 Ago

Dino MilaniSarà in parete fino al prossimo 31 agosto la cinquantatreesima ed ultima mostra alla Porta degli Angeli per la rete RTA e l’Associazione Stileitalico di Ferrara. È Dino Milani a chiudere questo lungo e ricco periodo artistico, con la sua personale dal titolo “Fisiognomiche”, visitabile in via Rampari di Belfiore, 1, sulle mura cittadine. L’esposizione, curata dall’Associazione Culturale “Cantiere delle idee chiare e sfuse”, lungo i tre piani dell’edificio propone un’eclettica varietà di stili e tecniche, passando dagli acquerelli alle sculture in vetroresina o in bronzo, perlopiù di varie dimensioni. La prima scultura di quest’artista poliedrico risale al 1976, quando conclude la sua attività di cesellatore di bronzi di alcuni tra i più grandi maestri del Novecento, tra i quali Botero, Dalì, De Chirico e Pomodoro.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 20.30.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 09 agosto 2014

“Degustiblues & Jazz” coglie subito nel segno

9 Ago

P1000169Mercoledì sera al Camelot Cafè, all’interno del Parco Urbano G. Bassani, ha preso avvio la rassegna “DegustiBlues & Jazz”, nata con l’intento di unire la buona musica con diversi prodotti eno-gastronomici locali. È stato il duo composto da Riccardo “Stuly” Manzoli (chitarra) e Daniella Firpo (voce) ad intrattenere le circa settanta persone presenti, una ventina delle quali ha scelto appunto di abbinare il concerto con la cena/degustazione. Il live ha preso avvio poco prima delle 22, coinvolgendo fin da subito il pubblico nelle calde e struggenti atmosfere bossa nova e jazz. Il repertorio del duo ha svariato da alcuni pezzi di Caetano Veloso ad “Agua de beber” di de Moraes e Jobim, da “Desafinado” di Jobim e Mendonça a “O que será di “Chico” Buarque. Non sono mancati anche alcuni brani “nostrani”, tra cui “Estate” di Bruno Martino, eseguita in portoghese e italiano. Dopo un’oretta dall’inizio dell’esibizione è salito a sorpresa sul palco Roberto Manuzzi, il quale, “armato” di sax e armonica, ha accompagnato diversi brani del duo. Mentre la stessa Firpo ha deliziato i presenti oltre che con la voce anche con la chitarra, nel finale “Stuly” ha coinvolto, da solo, i presenti con alcune versioni strumentali di brani dei Beatles, tra cui “In my life” e “Strawberry Fields Forever”.

Il prossimo appuntamento in programma si svolgerà mercoledì 13 Agosto con “Fabrizio Sauro Blues Trio”, ovvero Federico Pellegrini (voce&armonica), Fabrizio Sauro (chitarra) e Franz Boni (basso). Fabrizio Sauro, classe ‘69, ha suonato anche in Australia insieme a Mick Taylor, lo storico chitarrista dei Rolling Stones. Per prenotazioni e informazioni contattare il numero 335-7197188.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 09 agosto 2014

I Cisalpipers chiudono il 12° “Night&Blues” nel migliore dei modi

9 Ago

Cisalpipers2La dodicesima edizione del Night&Blues si è conclusa domenica sera con le cornamuse e le danze dei Cisalpipers. Più di duecento persone si sono ritrovate dalle 21.30 nel Chiostro di S. Maria della Consolazione in via Mortara, 94 a Ferrara per assistere allo spettacolo di questo gruppo metà emiliano metà romagnolo, che ha divertito ed appassionato il pubblico presente. Questi i componenti della band: Chiara Temporin (piva emiliana, cornamusa scozzese, tin whistle), Fabio Vetro (piva emiliana, tin whistle), Marco Vinicio Ferrazzi (voce, marching bass drum), Davide Candini (digital piano, tastiere, percussioni, voce) e Mauro Pambianchi (batteria, tamburo rinascimentale, marching snare drum). Un crescendo di suggestioni, di leggende ha invaso il Chiostro, allestito per l’occasione, oltre alle numerose sedie, anche con “divanetti” improvvisati, tavolini, alcune finte colonne greche e diverse candele poste sul prato. Tra gli ospiti del concerto, i giovani musicisti (tredici tra trombettisti e tamburi) del Rione Santo Spirito e l’arpista Speranza Cataldo. Un forte applauso ha salutato questo gruppo originale e passionale, che ha concluso la propria esibizione suonando in mezzo al pubblico, spostandosi in tutta l’area del chiostro. Tra il mostro di Loch ness e la birra, i celti e le ragazze dai capelli corvini, la magia dei Cisalpipers ha mantenuto le attese per il finale di questa rassegna che riesce ogni anno a richiamare migliaia di persone e decine di gruppi di qualità.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 09 agosto 2014

Aglio, inaugurata la 17° edizione della Fiera

9 Ago

2014-08-08 18.50.10La 17° edizione della tradizionale Fiera dell’aglio di Voghiera è stata ufficialmente inaugurata ieri alle 18.30 presso la Delizia Estense di Belriguardo. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza di Chiara Cavicchi, sindaco di Voghiera, Neda Barbieri e una delegazione di un’azienda giapponese che lavora l’aglio. Contestualmente è stata inaugurata la mostra fotografica “Tera fraresa” curata dal cinefoto club “Il Girasole”. Il programma di oggi inizia alle 10.15 con l’incontro “Aglio di Voghiera. Comunicare e informare la tutela del consumatore”, mentre alle 12 verrà aperto lo stand gastronomico. Alle 17 avrà luogo il sesto trofeo di auto storiche di Voghiera e dintorni “Trofaglio”, dalle 19 la riapertura dello stand e la seconda serata Master Chef “CucinAgliando”, dedicata alle tagliatelle. Infine, alle 21.30 concerto dei Master Sound (disco-rock anni ’70-’80-’90) e l’asta di beneficenza della maglia donata e autografata da Valentino Rossi, il cui ricavato andrà all’associazione Libera di Don Luigi Ciotti.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 09 agosto 2014

Il Parco della Libertà sta diventando una discarica

9 Ago

Parco della Libertà  - BarcoDiversi disagi che ormai si protraggono da alcuni anni e le cui conseguenze le subiscono ripetutamente i residenti della zona. Stiamo parlando del quartiere Barco, più precisamente del Parco della Libertà, la grande area verde situata tra via Fratelli Rosselli, via Stefano Gatti Casazza, Via Rino Maragno e via Bentivoglio.

In questo spazio, adiacente il centro giovanile L’Urlo e non lontano dalla Biblioteca Comunale Bassani, numerose persone abitanti nelle vie circostanti lamentano l’abbandono di vecchi materassi, mobili e passeggini nel Parco, oltre alla costante presenza di bottiglie rotte e quella, notturna e rumorosa, di alcuni tossicodipendenti. Tutto ciò, nonostante le numerose abitazioni presenti nella zona e la presenza di un campo da basket e di giochi per i bambini nel Parco. Giochi che, inoltre, vengono regolarmente invasi dai rami degli alberi, non costantemente potati. Infine, le fognature di via Gatti Casazza e di via Fratelli Rosselli, soprattutto nei giorni di piogge intense, non riescono interamente a tenere l’acqua, provocando l’allagamento delle strade e di parte dello stesso Parco.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 09 agosto 2014