Archivio | 10:03

Fira ad San Zvan, domani e domenica mostre e tradizioni

19 Giu
Organizzatori e volontari Fiera S. Giovanni

Organizzatori e volontari della Fiera di San Giovanni

Comunità, memoria e partecipazione: sono questi i pilastri su cui poggia la Fira ad San Zvan, la Fiera più antica di Argenta, in onore di S. Giovanni Battista, che riparte domani e domenica dopo tre anni di sospensione causa terremoto. Ieri mattina al Museo Civico in via G.B. Aleotti, 46 si è svolta la conferenza stampa di presentazione con Giulia Cillani, Assessore alla Cultura, Nerina Baldi, Direttore dell’Ecomuseo, il Parroco don Alvaro Marabini e molti volontari.

L’evento è «un grande spazio organizzato di idee e responsabilità», ha esordito la Cillani, un progetto fortemente voluto dal Rione S. Domenico e dall’Amministrazione Comunale. Grazie all’apporto di molte persone, di tutte le età, del Rione e di tutta Argenta, si cercherà di «far rivivere le nostre tradizioni non solo a parole, ma anche nella pratica».

Tanti i soggetti coinvolti presentati dalla Baldi: Comune, Parrocchia, Ecomuseo, Zdore che si occuperanno della pasta fatta a mano, Rione S. Domenico per l’ambito gastronomico, Gruppo In7 per gli incontri sull’entomofagia, CAFCA (Formazione Permanente) per le visite guidate (Museo Civico, Museo Don Minzoni, Giardino Ghetti, Chiesa e oratorio S. Giovanni) e ArgentaRicama per i corsi di ricamo. Don Marabini ha quindi posto l’accento sull’importanza «che la comunità torni a riscoprire le proprie radici, la propria identità e storia, il rispetto per la propria terra». Tra i volontari presenti, sono intervenuti Isabella Ghiraldelli del Rione, Alba Pirani (CAFCA), Paola Campoli (Argenta Ricama) e Maria Medini.

La Fiera vuol essere anche un omaggio a G. B. Aleotti, con l’evento finale del progetto “Aleotti, detto l’Argenta” dedicato alle energie rinnovabili, in programma domani alle 17 al Museo Civico. Inoltre, in programma laboratori degli antichi mestieri, stand con ricette tradizionali (pasta e fagioli, rane, pescegatto fritto e in umido ecc.), live dei Be About, esibizione con l’antico organino a rullo e mostra di Federica Baroni. Infine, mercoledì 24, Festa di S. Giovanni Battista, alle 11 la S. Messa e per tutta la giornata giochi tradizionali (barandello e altri).

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 19 giugno 2015

Estensi diventa una balera con lo Street Salsa Festival

19 Giu

11257922_365420633651766_8902764303834311266_nLa più grande balera a cielo aperto con salsa, bachata, kizomba, tre grandi piste per adulti e bambini, un turbine di danza, passione e divertimento con coinvolgenti atmosfere caraibiche. È la quarta edizione dello Street Salsa Festival, la grande pista da ballo che stasera trasformerà radicalmente Viale Carducci, l’arteria principale di Lido degli Estensi, luogo privilegiato dell’estate per molti ferraresi e non. Dalle 21 a mezzanotte, anche quest’anno migliaia di persone di ogni età si ritroveranno per farsi conquistare dai caldi e travolgenti ritmi latino-americani, che trasformeranno il lungo kilometro del lido turistico per eccellenza in una balera senza eguali.

Dieci saranno le scuole di ballo provenienti da tutta l’Emilia-Romagna protagoniste della serata a ingresso libero: Carmine Fato e Stefania, Kizomba Harmony (con Andrea ed Elisa), Kizomba Cesena (con Graziella e Ivan), Le ali nella danza di Ravenna (con Patty e Marco), Kizomba Estense (con Giuly e Andrea), Scuola Peligro di Rovigo e Ferrara (maestri Luca Zanattini e Davide Freddi), Scuola Los Rumberos di Ferrara (maestri Bobo e Anna), Scuola Easy Dance di Molinella (maestri Stefan Green e Adriana Sigona), Scuola Night’s Shadow di Ferrara, Portomaggiore e Molinella (maestro Luca Gazzarata) e Scuola Caribe Club di Ferrara (maestri Serafino e Cristina).

Un grande evento, insomma, scelto anche quest’anno per inaugurare la stagione estiva insieme a tanti ballerini professionisti, per un evento aperto a tutti, esperti e semplici appassionati.

L’evento è inserito nel programma di manifestazioni denominato “Comacchio Village – Estate 2015”, presentato dall’azienda “Made Eventi” insieme al Consorzio Commercianti del Lido degli Estensi. Il progetto si avvale del contributo di Comune di Comacchio, Provincia di Ferrara, Camera di Commercio di Ferrara e Ferrara Terra e Acqua. Per informazioni scrivere a eventi@madeeventi.com.

Andrea Musacci

“Cene al chiar di luna” stasera in Via Ragno

19 Giu

11201902_899390453459458_3165321782532735946_nCome unire l’amore per la buona cucina con il piacere di mangiare all’aperto nelle strade della città? L’idea è venuta ad Adelaide Vicentini del Comune di Ferrara (insieme a Mattia Manzati) con il progetto “Cene al chiar di luna”, che inizierà stasera e si concluderà il 4 ottobre, per un totale di dodici serate. Partner dell’iniziativa è l’Osteria degli Ulivi, per queste cene con menù creativi, il primo dei quali, quello di stasera, con piatti a base di fiori eduli (commestibili). Questi i piatti che verranno serviti nella lunga tavolata da via San Romano a via Porta Reno: fiori di zucca in pastella ripieni di ricotta e battuto di gamberi con maionese al gelsomino; risotto allo zafferano con pesto di borragine e i suoi fiori; filetto di maiale in crosta di camomilla, marmellata di cipolle e insalatina di fiori eduli; panna cotta alla lavanda con salsa del frutto della passione. Il tutto a 30 € vini inclusi. I prossimi appuntamenti saranno il 28 giugno (Cucina dal mondo delle fiabe), 3 luglio (A cena con il mio amico a 4 zampe), 18 luglio (Cena dal mondo del miele), 27-30 agosto (Riso, bollicine e Busker), 11 settembre (Cibo di strada Mon Amour) e 2-4 ottobre (Sapori del Salento).

Andrea Musacci