Archivio |

“Oui c’est la folie”, mostra sperimentale da oggi a “La Bisarca 77”

5 Giu

11163189_488815081282665_4429551889587402882_nNel locale “La bisarca 77” di Poggio Renatico (in via Matteotti, 77) oggi alle 19 inaugura una nuova mostra collettiva di pittura, di Riccardo Furini e Giovanni “Nash” Nascimbeni dal titolo “Oui c’est la folie”, visitabile fino al 6 luglio.

Il progetto nasce da un’idea di Mauro Ziotti, il quale lavora a contatto con persone con patologie psichiatriche. La mostra approfondisce temi che riguardano la “follia” nelle sue varie forme, più o meno riconosciute, dalla solitudine e l’incomunicabilità alla schizofrenia. “La bisarca 77” è un bar e spazio espositivo che permette ad artisti, soprattutto giovani e anche sperimentali, di esporre gratuitamente.

Andrea Musacci

Alla Biblioteca Ariostea si trova esposto il vero “gusto nei libri”

5 Giu

Il gusto nei libri 2Come in una tavola imbandita si srotolano parole e immagini, accompagnando il fruitore nei mille piaceri della gola. È la mostra storico-documentaria “Il gusto nei libri. Ricettari e usi gastronomici tra gli scaffali della Biblioteca Ariostea”, allestita nella Sala Ariosto della Biblioteca Ariostea (in via Scienze, 17 a Ferrara) e curata da Arianna Chendi e Angela Poli.

Nelle vetrine troviamo circa 70 tra scalchi, ricette, trattati, manuali e articoli sulle tante sfaccettature dell’arte culinaria. Tra questi, un “Libreto…de tutte le cose che se manzano comunemente” di Michele Savonarola (1385-1468), medico di Borso d’Este, “Il conto dei contadini”, dove Gabriele e Ludovico Ariosto tra il 1517 e il 1522 segnarono spese ed entrate del loro fondo agricolo vicino Migliaro, o un “Dizionario domestico sistematico” (1898) di un quindicenne, Gaetano Arrivabene. O ancora, “Porcus troainus” del sacerdote Luigi Nardi (1777-1837) sulla porchetta e il maiale, e altre opere su anguilla, frutta, verdura,  vino, cioccolata, il tutto con un occhio di riguardo alla tradizione ferrarese.

11050706_1109345672416039_7132419245684278566_nÈ inoltre allestita una “tavolata” con diversi prodotti tipici del nostro territorio (salama da sugo, salame all’aglio, ciupèta, Fortana, riso, pampapato), offerti da “Ferrara Store” di P.zza Repubblica. La mostra è visitabile, fino al 30 luglio, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13.

Andrea Musacci

Pubblicato (in versione ridotta) su la Nuova Ferrara il 05 giugno 2015