Archivio | 12:00

In mostra i progetti sull’ex Mof

6 Giu

10268507_10203986856341756_7968245012479623106_nLo scorso marzo sono stati nominati i vincitori del concorso di progettazione – bandito a gennaio dall’Ordine degli Architetti di Ferrara e dal Comune di Ferrara – per inserire all’interno dell’edificio dell’ex MOF la nuova sede dell’Ordine degli Architetti e dell’Urban Center del Comune di Ferrara. Oggi alle 18 nella via Coperta del Castello Estense vi sarà l’inaugurazione dell’esposizione  dei progetti presentati. Oltre alle tavole, vi sarà anche un aperitivo, musica e i saluti delle autorità. L’aperitivo riguarderà una degustazione dei vini della cantina Mattarelli e della ‘Birra dei Diamanti’, grazie al contributo dell’Associazione PIV, impegnata nel promuovere la cultura del vino del territorio. Il sottofondo musicale, invece, sarà di Roberto Manuzzi  (sax), Antonio Cavicchi (chitarra) e Matteo Balcone (contrabbasso).

L’evento, organizzato dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori di Ferrara e dalla Fondazione degli Architetti di Ferrara, vuole presentare i trentanove progetti accolti, “mettere in luce il processo virtuoso portato avanti, la buona qualità del lavoro svolto ed i suoi esiti”.

Il vincitore del concorso di progettazione è un ferrarese, il giovane architetto Filippo Govoni, 29 anni di Portomaggiore; avrà il compito di guidare un gruppo composto da altri tre architetti: Federico Orsini, 32 anni di Bologna, Riccardo Russo, 30 anni, barese ma residente a Ferrara e il padre Fernando Russo, 60 anni.

Per questo progetto di riqualificazione dell’ex MOF,  tra le strutture danneggiate dal terremoto del 2012, la Regione ha stanziato 400 mila €, che si aggiungono ai 600 mila € dell’assicurazione del Comune contro il sisma.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 06 giugno 2014

Telethon, in scena la farsa con la Compagnia della Vipera

6 Giu

10325363_10203158613239099_2127540618730758301_nLa Compagnia della Vipera, Gruppo Teatro della Contrada Rione San Paolo (vincitrice, domenica scorsa, del Palio di Ferrara) stasera mette in scena la commedia farsesca – scritta da Piero il ferrarese (detto Pierino) e diretta da Pier Francesco Perazzolo – intitolata “Il Processo”, atto unico e parte prima della trilogia estense. L’appuntamento, alle 21, nel Chiostro piccolo di San Paolo in via Boccaleone, 19 a Ferrara, è la seconda rappresentazione dopo quella avvenuta, nello stesso luogo, il 19 ottobre scorso.

L’incasso della serata, con ingresso ad offerta libera (minimo5 €), sarà devoluto alla Fondazione Telethon di Ferrara, presieduta da Claudio Benvenuti, che organizza l’evento con il patrocinio del Comune di Ferrara. “Il Processo” verrà preceduto da “L’Editto contro le Mutande”, atto unico scritto da Giannetto il Furlan, che andrà in scena in una versione differente con due nuovi personaggi: la nobildonna Isabella e la popolana Berta. “Armonie di Danza” parteciperà alla realizzazione della serata e allieterà gli spettatori con alcuni dei suoi bellissimi balli. Sarà presente anche il Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e il Presidente dell’Ente Palio di Ferrara Alessandro Fortini.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 06 giugno 2014

Porta degli Angeli, inaugura la personale di Masarati

6 Giu

10363662_10202851708746839_190670560848770079_n“I colori dell’anima” è il nome della personale di Bernadette Masarati in mostra fino al 19 Giugno alla Porta degli Angeli in via Rampari di Belfiore, 1. Oggi alle 18 vi sarà l’inaugurazione, con a seguire aperitivo e buffet, di questa mostra curata dall’Associazione Culturale “Stileitalico” e che rappresenta la 50° esposizione organizzata in questo storico luogo. Forte è l’impatto emotivo e spirituale delle opere della Masarati. La mostra, a ingresso libero, è visitabile da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, mentre sabato e domenica orario continuato dalle 10.30 alle 18.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 06 giugno 2014