Tag Archives: Festival delle Arti Ferrara

L’ultimo appuntamento del 3° Festival delle Arti

17 Gen
grotte del boldini (opera di Federica Cipriani)

Opera di Federica Cipriani

Da mercoledì 20 a lunedì 25 gennaio nelle Grotte del Boldini in via G. Previati, 18 a Ferrara si svolgerà l’ultimo appuntamento del 3° Festival delle Arti, curato da Francesca Mariotti dello Spazio l’Altrove.

Il Festival, un grande evento di arti visive, teatro, performance, moda e musica, si chiuderà ospitando tutte le espressioni e le provocazioni della creatività contemporanea. Il programma prevede performances, incontri ed esibizioni varie all’insegna del connubio tra le arti. Fra gli artisti in mostra, vi sarà anche Federica Cipriani (v. immagine), vincitrice lo scorso settembre del concorso “Giovani Talenti per Ferrara – Premio Michelangelo Antonioni”.

Il Festival ha esordito lo scorso maggio nella Sala S. Francesco in via Terranuova, ed è poi proseguito a giugno e settembre in diverse sedi, con eventi sul tema “La Bellezza tra Arte&Gusto”. L’evento è stato curato, oltre che dalla Mariotti, anche da Silvia Greggio, Manuela Lombardo ed Elena Sambo.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 17 gennaio 2016

Annunci

Da oggi la tre giorni del Festival delle Arti

13 Set
Francesca Mariotti, ideatrice del Festival insieme a Silvia Greggio

Francesca Mariotti, ideatrice del Festival insieme a Silvia Greggio

Bellezza e natura saranno al centro del grande ritorno di uno degli eventi artistici ormai più importanti della nostra città. Da oggi, venerdì, fino a domenica, vi sarà infatti una nuova tappa del 3° Festival delle Arti 2015 organizzato dallo Spazio d’arte Altrove di Francesca Mariotti e Silvia Greggio. Arti visive, teatro, performance, musica e danza saranno protagoniste a Palazzo Scroffa in via Terranuova, 25 a Ferrara. Oggi alle 17.30 l’inaugurazione ufficiale dell’evento che poi proseguirà il 18 settembre a Marfisa d’Este, e infine tra ottobre e novembre.

Questi gli artisti in mostra: Sara Valmacco, Mario Di Giulio, Mauro Malafronte, Cristina Ilinca, Lino Monopoli, Marjan Babaier Nasr, Michele Roversi, Maria Cristina Correggioli, Annie Linao, Claudio Mari, Paolo Zucchini, Liviana Bertocchi, Paolo Cavallina e Franca Ganzarolli. Oggi all’inaugurazione sarà presente l’artista Sergio Mei di Fano con la sua performance di “Pittura e Pizzica”, e l’artista Lino Monopoli. Domani alle 17 Lecturae Dantis e domenica alle 17.30 performance con Maurizio Ganzaroli e Alberto Rizzi.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara l’11 settembre 2015

Oggi nelle Sale Imbarcadero del Castello chiude il Festival delle Arti

7 Giu
"Sybilla", Marco Tidu

“Sybilla”, Marco Tidu

Si conclude oggi nelle Sale Imbarcadero del Castello Estense di Ferrara la seconda tappa del Festival delle Arti 2015 organizzato da Francesca Mariotti e Silvia Greggio per l’Associazione Olimpia Morata. Venerdì alle 16 si è svolto l’incontro con l’architetto Roberta Fusari, Docente di Architettura del Paesaggio all’Università di Ferrara, oltre che Assessore all’Urbanistica, sul tema della “Crescente realtà degli Orti Sinergici” e le realtà esistenti di Agricoltura bio-dinamica. Alle 18 si è svolta la sfilata tra arte e moda con Giusi Indelicato Atelier e Xento Prestigio Italiano. Ieri, invece, alle 16.30 ha avuto luogo un concerto con il “bel canto” della soprano iraniana Marjan Babaie Nasr ealle 17.30 è stato presentato il libro “Homo Hominis Virus” di Ilaria Palomba, presente all’incontro. Infine, oggi alle 16.30 avrà luogo l’attesa performance “Milk” del Gruppo teatrale Sweet Cicuta, never-ending checkmate filtrato in prospettive kubrickiane.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 07 giugno 2015

Il 3° Festival delle Arti riparte da oggi unendo pittura e gusto

3 Giu
MARCO TIDU SYBILLA 100X70

“Sybilla” di Marco Tidu (100x70cm.)

Dopo la prima parte svoltasi nella Sala S. Francesco dal 16 al 21 maggio, riparte oggi il 3° Festival delle Arti di Ferrara organizzato da Francesca Mariotti (Associazione Olimpia Morata), Silvia Greggio, Manuela Lombardo ed Elena Sambo, e dedicato al tema “La bellezza tra Arte&Gusto”. In programma fino a domenica, la seconda tappa ha come location le Sale dell’Imbarcadero del Castello Estense ed evento centrale sarà l’esposizione di una selezione proveniente dalla Alvy, la più importante collezione italiana di “Cartons de Tapisserie d’Aubusson”.

Oggi alle 18.30 si svolgerà l’inaugurazione con la presentazione della mostra collettiva di più di venti artisti.

In programma la performance di “Teoremino” di Teorema Fornasari e gli interventi di Giampiero Poggiali Berlinghieri e Valerie Robert Giurietto della Collezione Alvy. Domani alle 16, invece, vi sarà la performance di danza e musica con Lisa Ferruzzi di Contatto Danza sulle note di Mauro Rolfini, e alle 17 la conferenza di presentazione de “I dipinti nascosti degli arazzi di Aubusson” con Aldo e Valérie Giurietto.

Venerdì alle 16 avrà luogo un incontro con Roberta Fusari, Docente di Architettura del Paesaggio all’Università di Ferrara e Assessore all’Urbanistica del Comune, sul tema della “Crescente realtà degli Orti Sinergici”. Alle 18 seguirà sfilata con Giusi Indelicato Atelier e Xento Prestigio Italiano.

Si prosegue sabato alle 16.30 col concerto della soprano iraniana Marjan Babaie Nasr a cui seguirà alle 17.30 la presentazione del libro “Homo hominis virus” di Ilaria Palomba. Infine, domenica alle 16.30 finissage con la performance “Milk” del Gruppo teatrale Sweet Cicuta.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 03 giugno 2015

Torna il Festival delle Arti con gli arazzi di Aubusson

31 Mag

festival arti“I dipinti nascosti degli arazzi di Aubusson” è l’esposizione al centro della seconda tappa del 3° Festival delle Arti “La bellezza tra arte e gusto”, organizzato da Francesca Mariotti (Presidente dell’Associazione Olimpia Morata) e in programma dal 3 al 7 giugno nelle Sale Imbarcadero del Castello Estense. La mostra comprende una selezione proveniente dalla AlVy, la più importante collezione italiana di “Cartons de Tapisserie d’Aubusson” e sarà inaugurata mercoledì alle 18.30.

Giovedì alle 17, invece, avrà luogo la conferenza di presentazione dell’esposizione, a cura di Valérie Robert Giurietto, nel corso della quale sarà raccontata la storia secolare degli arazzi di Aubusson, un piccolo paese francese conosciuto in tutto il mondo. Si tratta dei dipinti a olio o tempera che servivano da modelli ai tessitori d’arazzi delle manifatture francesi di Aubusson, che oggi rivivono come vere e proprie opere d’arte grazie alla passione dei collezionisti.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 31 maggio 2015

Festival delle Arti, «valorizzare e far conoscere artisti di livello»

22 Mag
Giampiero Poggiali Berlinghieri e Francesca Mariotti

Giampiero Poggiali Berlinghieri e Francesca Mariotti

Mercoledì incontro con l’artista Giampiero Poggiali Berlinghieri

Una sua personale a Ferrara Giampiero Poggiali Berlinghieri l’ha già fatta nel 1987, quando “Impronte di memoria” venne presentata al PAC di Palazzo Massari. Fu per lui un’esperienza “burrascosa”, ma che mercoledì scorso nella Sala S. Francesco in via Terranuova – in occasione della presentazione del suo catalogo, “1968-2014” – ci ha raccontato col sorriso.

Come ha spiegato Francesca Mariotti, Presidente dell’Associazione Olimpia Morata e organizzatrice del Festival delle Arti, Poggiali «ha speso la propria vita per l’arte con energia e fedeltà a se stesso», e sa sorridere perché «della vita coglie sempre l’aspetto più bello». È un artista, infatti, che ricerca la bellezza «in modo immediato, fanciullesco e sincero» ma non semplicistico. Tra le sue pitture, opere interattive e “pittosculture” si nota anche un «rispetto per il creato», presente fra i temi dell’EXPO 2015 e spesso nelle mostre curate dalla stessa Mariotti. Poggiali – ha concluso la curatrice – ci insegna a «recuperare lo stupore e l’innocenza di fronte al reale, attraverso un mondo favolistico sempre in relazione con lo spazio, sia quello dell’universo sia quello intimo». Una bellezza, dunque, «profonda e giocosa», tipica di chi – è lui stesso a dirlo – ha sempre «entusiasmo, partendo, come uno scienziato, da un’intuizione, dallo stupore della scoperta».

Una delle opere di Poggiali Berlinghieri presentate

Una delle opere di Poggiali Berlinghieri presentate

In conclusione, un bilancio sulla prima parte del Festival, importante per «valorizzare i tanti artisti bravi. In questi giorni – ha proseguito la Mariotti – l’afflusso è stato altalenante, ma l’importante è esserci, continuare a stimolare e a coinvolgere». La prossima tappa del festival è in programma dal 3 al 7 giugno nel Castello Estense.

In mostra fino a ieri vi è stato Vincenzo Biavati con tre opere, Angelo Fantoni con creazioni in ghisa e in acciaio inox, Barbara Pellandra con alcune sculture luminose in plexiglass e lexan, Cristina Anna Adani con  quattro opere dalle forme sinuose ed eteree, e Odo Camillo Turrini con sette sculture in ceramica. Infine, ieri dalle 16.30 si è svolto il finissage con musica, danza, foto e filmati di diari di viaggio e sfilata di abiti e gioielli.

Andrea Musacci

Pubblicato (in versione ridotta) su la Nuova Ferrara il 22 maggio 2015

Festival delle Arti, inaugurata la prima tappa

17 Mag
Festival delle Arti

Performance Teoremino, di Teorema Fornasari

Ha preso avvio ieri la prima tappa (fino al 21 maggio) del 3° Festival delle Arti di Ferrara, in programma fino a ottobre e dal titolo “La bellezza tra Arte&Gusto”. La prima settimana di eventi si svolge nella Sala S. Francesco, tra via Terranuova e via Savonarola. A cura di Francesca Mariotti (Presidente dell’Associazione Olimpia Morata) e Silvia Greggio, l’evento ospita un ampio panorama dedicato alle arti visive e contemporanee. Oltre a coinvolgere diversi artisti, il Festival si apre alle nuove tecnologie e a tutte le espressioni della creatività come la moda, l’arte performativa, la musica e lo spettacolo.

Pittura, fotografia, installazioni e scultura sono miscelate per un’affascinante avventura sensoriale e visiva. Performances si alterneranno a balletti e concerti, incontri ed esibizioni. Coinvolgimento sarà anche richiesto ai singoli partecipanti per quanto concerne il gusto, con la richiesta di procurare un assaggio di sapori tipici.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 17 maggio 2015