Tag Archives: Tresigallo

Le “Emozioni” di Alberta Silvana Grilanda in mostra a Tresigallo

4 Lug
Il Gallo di Tresigallo_1 2017 h.30x20x13 (2).jpg

“Il Gallo di Tresigallo”, 2017, h.30x20x13 cm

“Emozioni” è il titolo della nuova mostra personale della scultrice Alberta Silvana Grilanda, esposta al C.A.L.E.F.O. di Tresigallo (Piazza del Popolo) da domani, giovedì 5 (inaugurazione con buffet alle ore 19) al 15 luglio prossimi. In mostra una ventina di opere, di periodi diversi, tra sculture in terracotta e opere pittoriche. In particolare, in omaggio alla città ospitante, due sculture di galli, uno in terracotta patinata, che l’artista donerà al Comune, e un’altra terracotta realizzata appositamente per questo progetto espositivo. Quest’ultima rappresenta simbolicamente proprio Tresigallo, grazie agli elementi architettonici del ’900 dal richiamo metafisico. Tra le opere pittoriche, invece, di tecniche differenti, un “poster” su carta raffigurante sempre un gallo. “Il gallo – ci spiega – è stato un gioioso ma temuto compagno della mia infanzia, vissuta dai nonni in campagna, dove gli animali domestici vivevano liberi ed avevano un’importanza enorme”. Il mondo animale è rappresentato anche in altre opere, che hanno, ad esempio, cavalli come soggetti, e altrettanto protagonista è il paesaggio del Delta, col suo particolare sposalizio fra terra e acqua.

La mostra, organizzata con il patrocinio del Comune di Tresigallo, è a ingresso libero e visitabile nei seguenti giorni e orari: giovedì 5 dalle 19 alle 23, venerdì 6, sabato 7 e lunedì 9 dalle ore 21 alle 23, domenica 8 dalle 18 alle 20 e dalle 21 alle 23, sabato 14 e domenica 15 dalle 21 alle 23.

Andrea Musacci

Pubblicato su “la Nuova Ferrara” il 04 luglio 2018

 

Annunci

A Tresigallo due giorni dedicati all’architettura razionalista

3 Dic
07190002tresigallotownhall

Municipio di Tresigallo

Due giorni all’insegna dell’architettura sono in programma oggi e domani a Tresigallo. Oggi nella Casa della Cultura in via del Lavoro, 3 si svolge il convegno “Tresigallo: un recupero possibile, le possibilità del recupero”, proposto da Ordine degli Architetti con Comune di Tresigallo, associazione Torri di Marmo e Fondazione Architetti di Ferrara. Alle 9 saluti da parte di un rappresentante del Comune di Tresigallo, alle 9.40 intervento di Andrea Alberti, MIBACT, “Tutelare una città: l’acquisizione di una consapevolezza” e “Tutelare una città: cantieri e prospettive future” dell’arch. Keoma Ambrogio, MiBACT. Alle 10.40 “Le opportunità del recupero: detrazioni fiscali”, con l’arch. Davide Brugnatti, alle 11:30 “Patrimonio diffuso e Progetto Urbano: gli interventi di trasformazione” dell’arch. Francesco Alberti, Comune di Tresigallo, alle 12 “Il Restauro del Contemporaneo” con l’arch. Rita Fabbri del Dip. di Architettura. Modera l’ing. don Stefano Zanella, Ufficio Diocesano per l’Edilizia di Culto.

Domani, invece, nella stessa sede alle 9.30 vi sarà il ritrovo per la “Passeggiata architettonica per Tresigallo”, che prevede fino alle 12.45 visita a vie e piazze cittadine, e all’ex Colonia, e dalle 14.30 alle 15.45 la visita all’ex fabbriche. Animeranno il percorso Davide Brugnatti, Valentina Cavallini, laureata in Lingue e culture per il turismo, Stefano Muroni, regista e attore, Nicola Tosi, dottore in Architettura.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 03 dicembre 2016

Una tre giorni ricca di inaugurazioni artistiche

23 Apr

Obiettivo su Rudant al Carbone. In parete finiscono anche bunker, Po e architettura razionalista. Spazio Frau e Annunziata puntano sulla fotografia.

mostra al Carbone

Opere di Durant in mostra al Carbone

È una tre giorni ricca di eventi artistici quella in programma a Ferrara e non solo.

In occasione del 25 aprile il Museo del Risorgimento e della Resistenza in c.so Ercole I d’Este, 19 oggi alle 11 inaugura una mostra in due sezioni: “Memento. I bunker della II guerra mondiale nel Delta del Po” a cura di Francesca Occhi, e “Il Delta nell’immediato dopoguerra. Vita nei bunker e volontà di ricostruzione” a cura di Antonella Guarnieri. Il progetto della Occhi, seguendo il concetto di “museo fuori dal museo”, pone al centro il territorio del Delta del Po, presentato come paesaggio di archeologia militare.

I diari di viaggio sono i protagonisti, invece, del progetto che verrà presentato oggi alle 18 nella Galleria del Carbone in via del Carbone, 18/a. “Passando…” è il nome della personale di Frédéric Rudant presentata da Paolo Volta e visitabile fino al 7 maggio. La mostra è visitabile dal mercoledì al venerdì dalle 17 alle 20, sabato e festivi dalle 11 alle 12.30 e dalle 17 alle 20, chiuso lunedì e martedì.

Sempre oggi dalle 17 inaugura la tripersonale fotografica “Nature parallele” con opere di Marco Caselli Myotis, Vittorio Colamussi e Luca Pasqualini. La mostra, curata da Francesca Occhi, viene presentata alle 17 ad Arredamenti Gavioli (Spazio Frau, c.so Porta Mare, 8/a) con le foto di Pasqualini, e alle 18 all’Hotel Annunziata (p.zza Repubblica, 5) con gli altri due artisti. La mostra sarà visitabile all’Annunziata tutti i giorni a partire dalle 10, mentre nello Spazio Frau dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.30 alle 19.30.

Sarà inaugurata domani alle 16 nella Sala delle Bifore della Reggia di Belriguardo a Voghiera la retrospettiva dedicata al fotografo Carlo Gajani, con sessanta opere aventi per oggetto paesaggi, ritratti e nudi, in parete fino al 29 maggio.

Fino al 20 maggio sarà, inoltre, possibile visitare la personale di disegni e pitture di Sebastiano Zuccatelli nel circolo ARCI Bolognesi in piazzetta San Nicolò a Ferrara. Domani per l’inaugurazione delle 18.30 vi sarà un live painting dell’artista con musiche di Alfonso Santimone.

A Tresigallo invece oggi inaugura la mostra fotografica “Tresigallo, viaggio nel tempo” di Roberto Cavazzuti, alle 17 all’Urban Center Sogni (di fianco alla Casa della Cultura). Cavazzuti è nato a Rimini nel 1965 ma dal 2002 vive e lavora a Parigi dove studia tecnica e scrittura fotografica all’atelier d’arte “L’Oeil de l’Esprot”. Attratto dall’architettura razionalista, trova Tresigallo, citata come uno degli esempi più completi del genere in Italia. Nel primo viaggio nel 2014 la “folgorazione”, poi viaggio dopo viaggio ha lavorato per cercare di conoscere la storia del luogo, di capirlo, per inserirlo nel suo contesto storico. La mostra sarà aperta fino all’8 maggio.

Infine, lunedì 25 è l’ultimo giorno in parete di “Soffio d’Oriente”, curata da Giorgio Cattani con opere di quattro studenti cinesi dell’Accademia di Brera. La mostra, in parete alla Porta degli Angeli in via Rampari di Belfiore, 1 a Ferrara, è visitabile dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 23 aprile 2016

In foto l’Unborn man di Gianni Guizzardi

18 Gen
Occhi, Guizzardi e Brunelli

Francesca Occhi, Gianni Guizzardi e Maria Livia Brunelli

Un manichino che vaga per i desolati spazi di Tresigallo. La mostra fotografica Unborn man di Gianni Guizzardi, curata da Francesca Occhi, è stata presentata sabato a Spazio Frau in c.so Porta Mare e all’Hotel Annunziata in p.zza Repubblica a Ferrara. L’artista ha spiegato come il manichino «sia stato prestato da Claudio Gualandi e Linda Mazzoni. La mostra è stata inizialmente pensata insieme a Il manichino e i suoi paesaggi a Palazzo Marfisa, poi invece si è scelto di fare un progetto a parte».

Tutto inizia cinque anni fa, quando Guizzardi, conoscendo Maria Livia Brunelli (ideatrice di Unborn man), riacquista il desiderio di fotografare. Lo scorso agosto si reca a Tresigallo con Gualandi, scegliendo l’orario perfetto per il gioco tra luci e ombre. Quest’ultime, umane e non (qual è la differenza?), si accavallano e rimandano sotto i portici, nelle piazze deserte, tra inquietanti geometrie, perfette e inumane, nel cimitero, luogo di morte per antonomasia. Ma questo unborn man è un uomo non ancora nato, una creazione sempre sulla soglia. Vi è dunque speranza in questi ambienti accecati dal sole, in quel cranio senza volto, monito a non smarrire l’umano nei nostri deserti.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 18 gennaio 2016

“Unborn man” si presenta metafisico all’Hotel Annunziata e Spazio Frau

16 Gen

La mostra fotografica di Guizzardi con un manichino dechirichiano

12541065_10153197381371533_2727548572421123097_nUn’interessante esposizione dalle atmosfere decisamente metafisiche verrà presentata oggi a partire dalle 18. Si tratta di “Unborn man”, personale fotografica di Gianni Guizzardi, rimasta in parete fino a domenica scorsa a Villa Bighi a Copparo. La mostra, curata da Francesca Occhi, prende le mosse da due capisaldi dell’immaginario dechirichiano nel suo periodo metafisico: il manichino e la piazza. In contemporanea, quindi, con l’esposizione “De Chirico a Ferrara. Metafisica e avanguardie”, visitabile a Palazzo dei Diamanti fino al 28 febbraio, Guizzardi presenta questo progetto per il quale ha pensato di fotografare un manichino dechirichiano nel luogo della nostra provincia che meglio richiama le atmosfere della sua originale metafisica, la città di Tresigallo.

L’esposizione è suddivisa in due spazi, lo Spazio Frau di Paolo Gavioli, in c. so Porta Mare, 8/a, con inaugurazione alle 18, e l’Hotel Annunziata, in piazza Repubblica, 5, con inaugurazione alle ore 19.

La mostra di Guizzardi sarà visitabile, fino al prossimo 3 aprile, in quest’ultimo tutti i giorni a partire dalle ore 10, mentre allo Spazio Frau dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.30 alle 19.30.

L’esposizione è organizzata in collaborazione con la MLB home gallery, che dal 28 gennaio sarà protagonista ad Arte Fiera 2016 a Bologna con gli artisti Stefano Scheda, Silvia Camporesi, Mustafa Sabbagh, Liuba e Federico Zanzi.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 16 gennaio 2016

In un documentario il legame fra Tresigallo e Rossoni

19 Set

rossUna nuova Tresigallo, rinnovata nello stile, è quella che immaginò e impostò il suo concittadino Edmondo Rossoni. A lui e al suo rapporto con l’amata città natia è dedicato il documentario “Tresigallo la città di Edmondo Rossoni”, di Marco Marighelli, che verrà proiettato e presentato oggi alle 17 nella sala conferenze della Camera di Commercio di Ferrara, in Largo Castello, 10. L’evento sarà introdotto dall’Ing. Moreno Po ed è inserito all’interno della XXXII Settimana Estense, promossa dalla Camera di Commercio e in programma fino al 27 settembre.

Il film, con le musiche di Friedrich Cané, narra della rinascita della città di Tresigallo a partire dal 1930 quando, grazie a Rossoni, viene completamente ricostruita con architetture razionaliste. Per questo la città ha ottenuto la denominazione di Città d’Arte.

Edmondo Rossoni (Tresigallo, 6 maggio 1884 – Roma, 8 giugno 1965), dopo una giovinezza nel sindacalismo rivoluzionario, allo scoppio della Grande Guerra abbraccia l’interventismo, partecipa alla guerra e fonda poi il settimanale “L’Italia Nostra”.

Nel ‘18 partecipa in prima fila alla costituzione dell’Unione italiana del lavoro, della quale rimane segretario fino al marzo del 1919, quando lascia l’incarico per assumere la direzione della Camera del Lavoro di Roma. Tre anni dopo dirigerà la Camera del lavoro di Ferrara creata dai sindacalisti fascisti, e poi aderirà al Partito Nazionale Fascista (PNF).

Fa redigere, nel 1927, la Carta del Lavoro e nel ‘30 diventa membro del Gran Consiglio del Fascismo. Nel ’32 diventa sottosegretario alla presidenza del Consiglio e nel ‘35 viene nominato Ministro dell’Agricoltura e foreste.

Andrea Musacci

Pubblicato su la Nuova Ferrara il 19 settembre 2015

Chiusa oggi alla Bassani la mostra sulla Tresigallo razionalista

27 Giu

mostra BassaniÈ visitabile fino a oggi, nella Biblioteca G. Bassani in via G. Grosoli, 42 a Ferrara, la collettiva “Tresigallo a Ferrara. L’architettura razionalista nelle foto dei soci del FotoClub Ferrara”. Questo l’elenco degli artisti che hanno esposto: Anna Maria Mantovani, Evelin Pasetti, Marija Obradovic, Stefania Ricci Frabattista, Giuseppe Potenza, Luca Zampini, Marco Minarelli, Maurizio Tieghi, Riccardo Bonfatti, Roberto Del Vecchio, Sergio Guerra, Sergio Orlandini e Werther Romanini. L’evento, inaugurato lo scorso 9 giugno, è organizzato da Comune di Ferrara, Servizio Biblioteche e Archivi, Biblioteca Comunale G. Bassani, Comune di Tresigallo, Federazione Italiana Associazioni Fotografiche e FotoClub Ferrara. La mostra è stata già esposta lo scorso anno all’Urban Center Sogni di Tresigallo e nella Via Coperta del Castello Estense.

Andrea Musacci